"I giganti della montagna": il progetto del DI finanziato dall'UE

"I giganti della montagna": il progetto del DI finanziato dall'UE "I giganti della montagna": il progetto del DI finanziato dall'UE
Foto: Virna Baraba / Radio Fiume Foto: Virna Baraba / Radio Fiume

Foto: Virna Baraba / Radio Fiume

Grande attesa per la premiere de “I giganti della montagna” di Luigi Pirandello che si avra’ venerdi’, 2 marzo al Teatro "Ivan de Zajc" di Fiume. Lo spettacolo, realizzato in seno al programma Riscopriamo l’Europa, è il primo progetto del Teatro fiumano cofinanziato con i fondi dell’Unione europea.

Viene realizzato dal Dramma Italiano dell’"Ivan de Zajc" di Fiume in coproduzione con il Teatro Tedesco di Timisoara, il Teatro stabile Sloveno di Trieste, l’Istituzione Nazionale del teatro Albanese di Skopje e il Teatro ungherese Kosztolányi Dezső di Subotica.

La regia porta la firma del celebre artista teatrale di fama internazionale Paolo Magelli. Nella rappresentazione domina la lingua italiana ma si parlano anche l’ungherese, l’albanese, il tedesco e lo sloveno. I sopratitoli saranno in italiano e croato.  

Durante l’odierna conferenza stampa, Giuseppe Nicodemo, attore del Dramma Italiano, ha voluto sottolineare che con questo progetto Pirandello, Magelli e tutto il cast dimostreranno come l’Europa non sia solo l’Europa delle grandi nazioni ed economie ma sia creata soprattutto dalle minoranze nonche’ da culture e lingue diverse.

Autori delle musiche sono Ivanka Mazurkijević e Damir Martinović Mrle, gli scenografi, invece, Aleksandra Ana Buković e Lorenzo Banci. I costumi sono stati ideati da Manuela Paladin Šabanović mentre Dalibor Fugošić firma il disegno luci.

Sentiamo il servizio di Virna Baraba:

 

I giganti della montagna, a cura di Virna Baraba

Komentari