Bruno Petrali, una vita dedicata ai microfoni e alle scene

Bruno Petrali, una vita dedicata ai microfoni e alle scene Bruno Petrali, una vita dedicata ai microfoni e alle scene
Bruno Petrali (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka) Bruno Petrali (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka)

Bruno Petrali (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka)

Primo annunciatore radiofonico di Radio Fiume, celebre cantante nella Jugoslavia di Tito, attore e direttore del Dramma Italiano di Fiume, giornalista, ma anche telecronista. Un curriculum d’eccezione, quello del fiumano Bruno Petrali, classe 1925, che ieri ha varcato la soglia dei 95 anni.

Bruno Petrali è stato testimone dei cambiamenti sociali a Fiume, ma anche uno dei personaggi principali che ha scritto parte della storia culturale del capoluogo quarnerino. È stato il primo annunciatore professionista di Radio Fiume nel marzo del 1946. Nel 1969 Bruno Petrali divenne direttore del Dramma Italiano, incarico che ricoprì fino al 1982, anno del suo pensionamento. In seguito fu telecronista sportivo di RTV Capodistria. Grazie a lui il calcio jugoslavo è stato conosciuto anche in Italia.

La soglia dei 95 anni è stata una perfetta occasione per visitarlo alla Casa di riposo a Cantrida, dove l'abbiamo incontrato ancor sempre energico e pieno di brio. 

Bruno Petrali, a cura di Gianfranco Miksa

Komentari