La "Jungla" di Stipanov alla Galleria Kortil

La "Jungla" di Stipanov alla Galleria Kortil La "Jungla" di Stipanov alla Galleria Kortil
Mauro Stipanov (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka) Mauro Stipanov (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka)
Leo Nenadich e Mauro Stipanov (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka) Leo Nenadich e Mauro Stipanov (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka)

Mauro Stipanov (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka)

Questa sera, alla Galleria Kortil, nell’ambito della Casa croata di Cultura di Sušak, l’inaugurazione della mostra personale del pittore connazionale Mauro Stipanov, intitolata “Jungla della vita”. Inizio alle ore 19.

"Sappiamo ben poco di quello che siamo e del perché siamo diventati quello che siamo." È con questa citazione del filosofo italiano Filiberto Battistin che si apre la presentazione della mostra del pittore fiumano Mauro Stipanov, la cui apertura si avrà stasera alle 19 presso la galleria "Kortil" di Fiume. 

La "Jungla della vita" – un’unica composizione che è formata però da più di 300 quadri, in cui l’autore cerca di esprimere la propria visione di cosa rende la vita così unica. Numerose le tematiche che vengono rappresentate su tela, ma tutte unite da un unico comune denominatore: la vita. 

Tutto inizia da "L’origine della specie", famosa opera del biologo e naturalista britannico Charles Darwin, grande fonte d’ispirazione per l’artista. Questo allestimento è però anche una specie di omaggio alla filosofia, soprattutto a quella italiana, di cui Stipanov è un sincero amante.

Di seguito la chiacchierata con l'artista:

Intervista a Mauro Stipanov, a cura di Leo Nenadich

Komentari