L'UI non puo' sostenere i costi di costruzione del nuovo asilo infantile

L'UI non puo' sostenere i costi di costruzione del nuovo asilo infantile

Due anni fa in occasione dell'avvio dei lavori di costruzione del nuovo giardino d'infanzia (foto: archivio)

Il sindaco di Abbazia, Ivo Dujmić, ha fatto sapere ieri che l'Unione Italiana non e' in grado di sostenere i costi di approntamento del nuovo asilo infantile a Punta Kolova, ad Abbazia, che avrebbe dovuto avere tre sezioni in lingua italiana.

Ne avra' una sola, con l'amministrazione cittadina (contattata dall'Unione Italiana in merito alla situazione venutasi a creare) che sara' costretta a ricorrere ad un prestito.

Abbiamo voluto sentire il neoeletto presidente dell'Unione Italiana, Maurizio Tremul, sulla vicenda. Tremul ha ripercorso le fasi salienti del progetto, rilevando innanzitutto che, a differenza degli anni scorsi, l'Italia continua si' ad erogare mezzi importanti a favore della nostra Comunita' nazionale, anche se dimezzati rispetto al passato. Ha asserito che il problema del taglio ai finanziamenti assicurati da Roma e' anche alla base della mancata costruzione della sede prescolare italiana a Fiume.

In tal senso, ha detto che l'Unione Italiana e il deputato connazionale al Sabor, Furio Radin, si sono mossi per garantire – da parte del Governo croato - i mezzi necessari alla realizzazione dei due citati progetti.

Il servizio di Andrea Marsanich:

Maurizio Tremul sulla costruzione dell'asilo di Abbazia, a cura di Andrea Marsanich

Komentari