Premiere fiumana di "Esodo Pentateuco #2"

Premiere fiumana di "Esodo Pentateuco #2" Premiere fiumana di "Esodo Pentateuco #2"
Foto: hnk-zajc.hr Foto: hnk-zajc.hr
Foto: hnk-zajc.hr Foto: hnk-zajc.hr

Foto: hnk-zajc.hr

Alla Casa di cultura croata a Sušak, verra' proposto stasera con inizio alle 19.30, il monodramma „Esodo Pentateuco #2", scritto e interpretato da Diego Runko. Si tratta di un progetto de "La Confraternita" del Chianti.

Protagonista dello spettacolo è Rudi, uno che non è mai emigrato ma che ne ha visti tanti partire sul Toscana, il piroscafo che portava gli esuli da Pola in Italia. Ma Rudi non è il solo personaggio dello spettacolo: Diego Runko interpreta, in quattro diverse lingue, il giornalista croato alle prime armi, il soldato inglese tifoso del Liverpool, il sacerdote partigiano, fino al ragazzo di Pola che pesca con le bombe. 

A fare da cornice, la storia dell’Istria vista attraverso due date simbolo: il 25 giugno 1991, giorno dell'Indipendenza della Croazia, e il 18 agosto 1946, giorno in cui la bomba sulla spiaggia di Vergarolla segna simbolicamente l'inizio dell'Esodo. Una bomba che uccide più di sessanta persone, ma che non viene rivendicata da nessuno. Un avvenimento terribile di cui, ad esattamente 70 anni di distanza, si sa ancora pochissimo.

Lo spettacolo e' stato prodotto grazie alla collaborazione tra il Dramma Italiano di Fiume, il Teatro Ivan de Zajc, l'Associazione Kappa, e il Teatro Verdi - Teatro del Buratto di Milano.

La regia porta la firma di Marco di Stefano.

Lo spettacolo di stasera a Fiume comincera' alle 19.30.

Domani la rappresentazione verra' proposta a Capodistria con inizio alle ore 18.

Komentari