Hrvatski radio

Radio Rijeka

Daša Drndić presenta 'Trieste' alla CI Fiume

04.03.2015.

14:30

Autor: Sandro Vrancich, Virna Baraba

HRT logo

HRT logo

Foto: HRT / HRT

Si terra' questa sera alla Comunita' degli italiani di Fiume la presentazione del libro 'Trieste' di Daša Drndić.

Nel corso della presentazione, che avra' inizio alle ore 18.30, interverranno l'autrice del volume, Laura Marchig, Rina Brumini, Ivna Bruck e Corinna Gherbaz Giuliano.

Daša Drndić nel libro Trieste (edito da Bompiani) racconta una toccante storia sugli orrori della Seconda guerra mondiale.

Haya Tedeschi è a Gorizia, sola e circondata da una cesta di fotografie e ritagli di giornali. È una donna anziana, che da 62 anni aspetta di ricongiungersi a suo figlio, avuto da un ufficiale delle SS e rapito dalle autorità tedesche per far parte del programma segreto di Himmler: il progetto Lebensborn. Il figlio che stava cercando disperatamente era nato nel 1944 da una relazione con Kurt Franz, giovane ufficiale tedesco alto e biondo di cui si era innamorata, senza sapere che era già a capo del campo di lavoro di Treblinka.

Haya riflette sulle esperienze della sua famiglia ebrea fra le due guerre, e sul massacro degli ebrei nella Risiera di San Sabba, il campo di concentramento di Trieste.

La ricerca ossessiva di suo figlio la conduce tra fotografie, mappe, le deposizioni ai processi di Norimberga e le testimonianze dirette delle atrocità avvenute sulla sua porta di casa.

Da questo romanzo emerge la sconcertante cronaca dell’occupazione nazista nel nord Italia.

Ci sono 9000 nomi elencati nel libro: sono i nomi dei deportati dall’Italia che hanno trovato la morte nei campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale e il loro susseguirsi compone un inaudito memoriale delle vittime.

Sandro Vrancich ha intervistato Laura Marchig che prendera' parte alla serata letteraria:

Programe Hrvatskoga radija slušajte na svojim pametnim telefonima i tabletima preko aplikacija za iOS, Android i Huawei.