Hrvatski radio

Radio Rijeka

Grande attesa per 'Kafka project'

22.11.2013.

16:22

Autor: Virna Baraba

HRT logo

HRT logo

Foto: HRT / HRT

Al termine della tournée istriana, lo spettacolo Kafka project: frontiere/granice/meje/grens/borders… di Karina Holla, approda al Teatro Ivan Zajc di Fiume.C'è molta attesa per la prima di questo lavoro teatrale in programma stasera con inizio alle ore 19.30.

Kafka project ha ottenuto una nomination come miglior spettacolo nella sua interezza al più importante premio teatrale croato, il Premio dell'Associazione degli artisti drammatici croati 2013. In nomination anche una delle interpreti di questo particolare progetto teatrale, l'eclettica attrice cantante e danzatrice fiumana Elena Brumini.

I vincitori saranno resi noti durante una cerimonia che si terrà al Teatro Nazionale Croato di Zagabria e che verrà trasmessa in diretta TV sul primo canale croato, domenica 24 novembre a partire dalle ore 21.

Il Dramma Italiano ha ottenuto anche una terza nomination: miglior scenografia firmata da Stefano Katunar, per lo spettacolo 8 donne e un mistero.

Kafka project ha l'impronta di una delle più importanti mime, attrici, performer, coreografe e registe olandesi, Karina Holla. Si tratta di un progetto di teatro fisico in cui la parola, seppur presente, viene messa in secondo piano. Ciò ha rappresentato per gli attori del Dramma Italiano e per la stessa Compagnia un vero salto di qualità, e certamente una sfida non indifferente.

Nato come progetto con il quale si è inteso rendere omaggio all’entrata della Croazia nell’Unione Europea, Kafka project ha debuttato quest’estate in prima assoluta al Festival Notti estive fiumane, nel suggestivo spazio dell’ex Cartiera quindi è stato presentato al Festival Mittelfest di Cividale dove è stato osannato dalla critica.

Massimiliano Deliso concludendo il suo elaborato testo dedicato a Kafka project scrive: Il Dramma Italiano ha portato alla ribalta un lavoro vero, a mio avviso uno dei migliori spettacoli degli ultimi anni a cui abbia potuto assistere, uno dei migliori di sempre al Mittelfest.

Emanuela Masseria de Il Messaggero Veneto definisce lo spettacolo Tagliente, sperimentale, oscuro, ritmico… Gli accordi tra i corpi si consumano nella minuzia degli accenti interpretativi per un terzo dello spettacolo, prima che gli attori inizino a parlare (non troppo) e a rivelare vite impossibili dai finali tragici, quelle di Franz Kafka. A riscoprire qui lo scarafaggio Gregor della Metamorfosi ci si emoziona. Seminudo, zampettante, un essere umano reso insetto, circondato da familiari ostili ed esagitati, è forse l’elemento che più fa emergere la bravura e lo studio dei protagonisti.

In scena un gruppo di attori straordinari: Elena Brumini, Rosanna Bubola, Ivna Bruk, Tomas Kutinjač, Miriam Monica, Giuseppe Nicodemo, Mirko Soldano e Andrea Tich.

Autrice e regista Karina Holla, coautore e assistente alla regia Henk Van Riemsdijk, le scene so di Anton T. Plešić, i costumi di Manuela Paladin Šabanović, le musiche sono state composte da Stanko Juzbašić, mentre a firmare le luci è Predrag Potočnjak.

Sabato 23 novembre, sempre con inizio alle ore 19.30 è in programma la seconda replica, mentre lunedì alle ore 12 è prevista la replica per le scuole.

Il 9 dicembre lo spettacolo sarà presentato a Fiesole (Firenze) nell’ambito di un convegno organizzato dal Centro Universitario europeo e dedicato all’entrata della Croazia nell’Unione europea.

Virna Baraba ha chiacchierato con Laura Marchig, direttrice del Dramma Italiano, che si sofferma sullo spettacolo ma anche sugli attori che lo interpretano:

Programe Hrvatskoga radija slušajte na svojim pametnim telefonima i tabletima preko aplikacija za iOS, Android i Huawei.