Hrvatski radio

Radio Rijeka

Iscrizione alle prime classi delle medie: interpellanza di Radin

22.01.2014.

16:10

Autor: Andrea Marsanich / Virna Baraba

HRT logo

HRT logo

Foto: HRT / HRT

Con la parentesi delle interrogazioni parlamentari, cominciata oggi la sessione primaverile del Sabor che andra' avanti fino all' estate. Vi saranno solo due settimane di pausa, che coincideranno con le festivita' di Pasqua. Il deputato connazionale Furio Radin si e' rivolto al ministro della Scienza, Istruzione e Sport, Željko Jovanović, chiedendogli perche' mai per l' iscrizione alle scuole medie in lingua italiana non sia piu' valorizzato l' italiano, bensi' il croato.

Inoltre gli ha fatto presente che per la maturita' di Stato gli alunni delle medie italiane devono assolvere quattro esami, mentre i loro colleghi delle medie croate ne devono superare tre.

Jovanović gli ha risposto che, in base alla legge ed essendo il croato lingua ufficiale nel Paese, tutti devono rispettare i criteri per l' iscrizione alle prime classi delle medie, compresi i futuri allievi delle medie italiane. Ha aggiunto che vi e' comunque la possibilita' di verifica della conoscenza della lingua italiana all' atto dell' iscrizione.

In relazione alla maturita' di stato, il ministro Jovanović ha precisato che nelle scuole minoritarie gli esami riguardano la lingua croata e quella minoritaria e una materia a scelta tra matematica e lingua straniera.

Radin ha espresso insoddisfazione per la risposta di Jovanović, che cozza con la politica di discriminazione positiva delle minoranze nazionali. Ha rilevato di sperare che la prassi presente attualmente nelle scuole (e da Radin denunciata) sia cambiata, nel pieno rispetto delle leggi a tutela delle comunita' nazionali minoritarie. 

Programe Hrvatskoga radija slušajte na svojim pametnim telefonima i tabletima preko aplikacija za iOS, Android i Huawei.